Luigi & Luigi Zanini hanno il piacere di presentare la Vinattieri Ticinesi, un sogno iniziato nel 1985.

Nel lontano 1964, ebbe inizio la storia di Luigi Zanini nel campo viti vinicolo. Il suo grande interesse alla scoperta di nuovi viticoltori e vinificatori, lo indusse ad intraprendere dei viaggi in Italia e in Francia, nelle regioni più vocate alla vite. Dopo avere creato l’Aristocrazia dei vini italiani in Svizzera, nel 1985 ebbe l’idea di fondare la Vinattieri Ticinesi. In Svizzera a sud delle Alpi, nel cantone Ticino di lingua italiana, in una terra tradizionalmente legata alla vite ed al vino e che beneficia in parte di un clima mediterraneo particolarmente adatto alla viticoltura, agli inizi del 1900 esistevano ancora circa 8000 ettari di vigneti. Con l’arrivo della filossera, tutto andò distrutto per cui si ricominciò a piantare la vite, in particolare il vitigno nobile merlot di origine bordolese, che si dimostrò quello più adatto al clima del Ticino.

Oggi questa terra ticinese ha una superficie vitata di circa 1000 ettari. La Vinattieri Ticinesi gestisce circa 100 ettari di vigneti. Nel 1995 è stato impiantato un giardino "ampelografico", dove hanno trovato dimora oltre 400 differenti varietà di vitigni. La sua prima vinificazione Luigi Zanini la intraprese nel 1971. Poi si fermò e si preparò per riprendere a vinificare nel 1985. Con i suoi 20 anni di esperienza specifica nel campo vitivinicolo, insieme al figlio Luigi jr, ebbe inizio la storia della Vinattieri. In effetti, sono stati tra i primi in Svizzera ad impiegare i tini di vinificazione, le barriques per l’invecchiamento ed i travasi “a caduta libera” ed i risultati non tardarono ad arrivare, a loro completa soddisfazione.

Scegli il tuo vino